Blog Dolci Ricette

È il Blue Monday, ovvero il giorno più deprimente dell’anno? E tu rendilo goloso e irresistibile con la mia Panna cotta al frutto della passione. Tiè…

15 Gennaio 2018

Incartata anche l’ultima palla colorata, siamo ormai dentro fino al collo a questo 2018. Che inesorabilmente il 15 gennaio, ovvero oggi, celebra il Blue Monday, e cioè – dicono – il giorno più malinconico e deprimente dell’anno. Pare che il titolo di giorno più triste gli derivi da una sorta di algoritmo anglosassone… Che trovata!

Anche oggi ci sarà pure qualcuno sulla faccia della Terra che si innamora perdutamente, che vincerà un concorso di lavoro, che avrà la sua bella soddisfazione. Mi piace pensarlo, alla faccia dell’algoritmo!

Quando a quest’anno, i numeri per cominciare bene forse li avrebbe. A me, per esempio, piace il 18, ma sinceramente qualcuno pensa di aspettarsi qualcosa di buono da un anno che è cominciato all’insegna dei sacchetti biodegradabili?

Già, quelli per la frutta e la verdura al super: doppio costo ancorché basso, ben poca salvaguardia dell’ambiente (in quanto contaminati da un’etichetta che biodegradabile non è), tante polemiche (spesso sacrosante) che hanno animato tiggì, social e pagine di giornali. Subito però digeriti – se non dissolti nel rispetto dell’ecosistema – dagli abitanti di questo Paese ormai abituati a tutto e al contrario di tutto.

In questo clima impazzito, tra chi la spara grossa e chi la fa ancora più grossa, benvenuto povero, piccolo, grande Anno Nuovo. Che io personalmente ho iniziato ko, grazie al virus influenzale. Letteralmente annientata, come altri circa 2 milioni di italiani, tra starnuti e dolenzie. Per almeno tre giorni non sarei stata capace di indignarmi nemmeno per sacchetti di seta non riciclabili a 2 euro cadauno. Col termometro quale unico amico fedele, un piumone sotto cui nascondere astenie e brividi, più preoccupata di non disidratarmi che di nutrirmi, ho almeno pareggiato i conti con la bilancia, su cui gli stravizi delle feste non hanno fatto in tempo a depositarsi e se ne sono volati via, come piume leggere, scopati da una Befana sottotono, sotto attacco (pure lei!) nonché – mi è parso, ma forse erano i postumi dell’influenza – un po’ perplessa.

Ma adesso non ci sono più scuse: la partita è cominciata e bisogna giocarsela, districandosi in doppi salti mortali carpiati e ardui slalom tra luoghi comuni e arrabbiature; incertezze e finzioni; bollette e bollini; rincari e saldi. Tra il desiderio di chiudersi a riccio, pensando sarà quel che sarà, e il bisogno di lottare fino all’ultimo respiro, sospinti dal vento della passione che ti porta sempre in prima linea, a combattere per un mondo migliore come non ci fosse un domani.

Il mio augurio più sincero? Che scegliate la passione, un sentimento che mantiene giovani, che non si può imballare in alcun modo (esploderebbe subito, il sacchetto), che può riempire di senso questo 2018 e i seguenti. E a cui ho dedicato un candido dessert, classico e fresco, dal gusto lievemente e piacevolmente acidulo, grazie al frutto esotico che proprio dalla passione prende il suo nome.

PANNACOTTA CON COULIS DI FRUTTO DELLA PASSIONE

Cosa ti serve (per 6 sei budini)

500 ml di panna fresca

100 ml di latte

100 g di zucchero più 10 g per il coulis

10 g di colla di pesce

1 bustina di aroma alla vaniglia

4 frutti della passione

Come devi fare

Metti a bagno in acqua fredda la colla di pesce. Scalda il latte a fuoco basso, senza portarlo a ebollizione, poi scioglici la colla di pesce, dopo averla strizzata ben bene con le mani. In una pentola unisci panna, zucchero e vaniglia e metti sul fuoco basso, sempre mescolando. Appena arriva a bollore, togli il tegame dal fuoco e aggiungi il latte con la colla di pesce sciolta, continuando a mescolare per inglobare bene il tutto. Prendi sei stampini, di acciaio o di silicone, passali velocemente sotto l’acqua fredda e versaci il composto equamente suddiviso. Mentre gli stampini saranno in frigorifero a rassodare e riposare (più ci stanno e meglio è), taglia a metà, con un coltellino affilato, i frutti della passione, scavando fino a prelevare polpa, succo e semini; metti il tutto in una ciotola di vetro e tieni da parte coperto con pellicola. Al momento di servire il budino, versa in un pentolino la polpa del frutto, aggiungi lo zucchero rimasto e mescola sul fuoco fino a scioglierlo e restringere un poco il succo. Dopodiché rovescia gli stampini in singoli piattini, e decora il dolce con il coulis di frutto della passione.

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse