Blog Ricette Verdure & C.

Diamo l’arrivederci agli amati agrumi (e al tedioso inverno) con questa sfiziosa e saporita Insalata di arance, ricotta e acciughe

24 Marzo 2019

Tutta la frutta e la verdura hanno una marcia in più dal punto di vista nutrizionale, ormai lo sappiamo bene! Ma, tra i tanti vegetali, gli agrumi per me ne hanno molte di più.

Li adoro: dai pompelmi ai cedri, dai clementini ai limoni, dai mandarini ai Kumquat, alle arance. Degli agrumi mi piace il colore, che sprizza contraddizione, perché tutto sommato sono frutti invernali e proprio la fine di questa stagione vede il loro maggior trionfo, ma riescono a portare in tavola le tonalità del sole, di cui sembrano ambasciatori orgogliosi.

Quindi amo le loro forme rotonde, lievemente allungate in ovali perfetti o appena schiacciate, e il profumo insistente e irriverente che, quando ne gratti la buccia, si sprigiona ancora più intenso e invitante.

Non posso fare a meno della loro consistenza unica, delle sottili membrane che racchiudono spicchi di polpa succosa, sempre pronta a esplodere come un’esclamazione mai fuori luogo.

Accendono la cucina come pochi altri ingredienti sanno fare, gli agrumi. Sarà per questo che io li metto dappertutto: nel pesce, nei dolci, nella carne, perfino nei primi.

Degli agrumi, come succede per il maiale, poi non si butta via niente: basti pensare al limone, con le cui zeste – che sarebbero le bucce – ci fai dessert, liquori, farcie o salsine…

Per non parlare delle bucce del cedro o dell’arancia, divine se caramellate e intinte in un bagnetto di cioccolato fondente nero e amaro. Anche se la buccia a cui sono legati i ricordi più nostalgici è senz’altro quella del mandarino: se schiacciata tra le dita diffonde attorno, come fosse un diffusore, il profumo di domeniche lontane, fredde e allegre, di neve che scende, di mani infarinate, di casa.

Altro che “madeleine” proustiane… Per godere di tutti i benefici effetti che gli agrumi hanno sul palato e sull’anima, ecco una gustosa insalata di fine inverno. Facilissima, sanissima, è pure ipocalorica. Che vuoi di più?

Insalata di arancia con ricotta e acciughe

Cosa ti serve:

1 mazzetto di spinaci freschi e teneri;
300 g di ricotta di pecora;
2 arance bionde;
1 piccola cipolla rossa o meglio di Tropea;
20 filetti d’acciuga sott’olio;
2 cucchiai di capperi dissalatati;
pepe macinato al momento q.b.;
3 cucchiai di olio estravergine d’oliva

Come devi fare:

Lava le foglioline più tenere degli spinaci e falle asciugare su un canovaccio pulito. Sbriciola la ricotta a pezzettoni e falla scolare bene su un colino; lava e affetta finemente la cipolla di Tropea. Scola le acciughe e pela le arance, tagliandole a pezzi; raccogli il succo in una ciotolina: servirà tra poco. Risciacqua i capperi sotto l’acqua corrente e poi metti tutti gli ingredienti in un piatto da portata, mescolando delicatamente. Versa il succo d’arancia e l’olio in un barattolino col coperchio, chiudi ed emulsiona il tutto, quindi aggiungilo all’insalata, completando con una generosa macinata di pepe. Puoi servire questa insalata con fette di pane casereccio lievemente abbrustolite in forno.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse