Blog Dolci Eventi

Fuori Salone per tutti, anche per emoticibo.com ospite di Pucci Coat, con questa golosa torta casalinga Pan di Spagna, crema pasticcera e fragole

13 aprile 2017

Fuori Salone per tutti, settimana scorsa a Milano, ospite di Pucci Coat, in Piazza del Rosario.

Anche, e soprattutto, tra i magici oggetti di Pucci Coat, negozio dei miei sogni, è arrivato infatti il Fuori Salone, che ha ospitato tra gli altri pure me, anzi il mio blog, poi il romanzo mio e di Edy, Non c’è gusto senza te e, per finire in bellezza l’elenco delle mie deliziose “zavorrine”, ha ospitato perfino questa buonissima torta… di stagione. Era molto buona, e grazie alla fragole, anche bella!

Questo era l'invito apparso sui social e ovunque, per il pomeriggio di merenda con emoticibo.com in occasione del Fuori Salone. Carina, vero, l'idea di Officina Creativa? Del resto, sono dei veri genietti le mie bravissime amiche del negozio Pucci Coat!

Questo era l’invito apparso sui social e ovunque, per il pomeriggio di merenda con emoticibo.com in occasione del Fuori Salone. Carina, vero, l’idea di Officina Creativa? Del resto, sono dei veri genietti le mie bravissime amiche del negozio Pucci Coat!GRAZIE!

Bella la location, bellissima quella piazza del Rosario che si affaccia alla primavera come nessun altro angolo di Milano sa fare, invoglianti ed eleganti le vetrine di Pucci Coat e la sua deliziosa Officina.

Per un giorno, tra borse da lasciarci il cuore, scarpe glam, abitini da sogno, sciarpe e collane e accessori per la casa che ti viene voglia di averne tre di case per poter comprare tutto, anche l’angolino goloso delle torte di Emoticibo Fatti Intortare, ospite di Pucci Coat: torte semplici, un po’ sbilenche, ma freschissime, genuine e fatte in casa. Adatte per una merenda senza troppe pretese e tanta golosità!

Come adoro le fragole! Colore, sapore, consistenza: sono imbattibili per allegria e bontà

Come adoro le fragole! Colore, sapore, consistenza: sono imbattibili per allegria e bontà

TORTA CASALINGA DI PAN DI SPAGNA, CREMA PASTICCERA E FRAGOLE

Cosa ti serve

per il Pan di Spagna:
4 uova
125 g di farina
125 g di zucchero
mezza bustina di lievito vanigliato
olio o burro q.b.

per la crema pasticcera:

4 tuorli d’uovo
100 g zucchero
40 g farina
mezzo litro di latte (preferibilmente intero)
1 bustina di vanillina
1 scorzetta di limone da agricoltura biologica

6 cucchiai di liquore Alchermes per la bagna
400 g di fragole

Come devi fare

Comincia a preparare il Pan di Spagna. In una ciotola rompi le uova e mescola con uno sbattitore elettrico, aggiungi lo zucchero, la farina e il lievito vanigliato. Continua a frullare fino a che ottieni una specie ed crema liscia. Prendi una teglia, del diametro massimo di 20 cm (sennò la torta viene troppo bassa e non riesci a farcirla a dovere), ungila con un po’ di olio o burro, versa il composto e inforna a forno già caldo a 180 gradi per 40 minuti. Quando è pronta estraila dal forno e falla raffreddare su una gratella.

Poi fai la crema pasticcera. Riscalda il latte unendovi la scorzetta di limone e la vanillina. Separa gli albumi dai tuorli e versa questi ultimi con lo zucchero in una pentola, sbattendotutto con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso e biancastro.Unisci la farina setacciata e mescola per incorporarla al composto di tuorli e zucchero. Sempre mescolando, versa a filo il latte caldo ma non bollente, dopo aver eliminato la scorzetta di limone. Metti sul fuoco e, sempre senza smettere di mescolare, porta a bollore, abbassa un pochino il fuoco e fai sobbollire per 3 o 4 minuti. Dopodiché versa subito la crema in una ciotola per interrompere la cottura.

Intanto la torta si sarà raffreddata, quindi tagliala a metà, aiutandoti con un coltello grande, seghettato e con del filo da cucire, sottile. Dopo aver fatto il taglio tutto intorno alla torta, passa il filo e ti ritrovi con le due metà separate. Se il Pan di Spagna è venuto alto, puoi anche tagliare la torta in tre sezioni! Capovolgi delicatamente la parte di sopra (così raffredda anche più in fretta). Bagna le due metà con il liquore e poi versaci un abbondante strato di crema che spalmi per bene con un coltello piatto su tutta la superficie. Appoggia delicatamente la parte superiore della torta, in modo che coincidano le due parti “bagnate” e se il pan di Spagna ha fatto la gobettina, tagliala (così io, per esempio, farcisco anche quello strato!). Quando la torta è bella farcita di crema e ricomposta, spalma della crema anche la parte sopra (per far aderire bene la decorazione di frutta) e poi decora con le fragole che avrai lavato, asciugato e tagliate a metà, eliminando il picciolo verde.

 

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse