Primi

La panzanella di mia sorella, le mie aggiunte e un piatto estivo buono sempre

31 Luglio 2014

emoticibo panzanella

Forse in foto non è venuta al meglio, ma è davvero squisita e molto molto estiva. È la panzanella che fa mia sorella, ma io l’ho adottata, con qualche aggiuntina croccante e piccantina.
Rubo del tempo al lavoro, alle mille cose da fare, ma non posso privarvi della possibilità di eseguire e servire questo piatto nell’imminente weekend!

Cosa ti serve

(per la mia versione, che sono una golosona di sapori piccantini e adoro la sorpresa croccante del cetriolo; la sua comunque è uguale, solo priva di cetrioli e acciughe e ugualmente strabuonissima!)
per 6-8 persone:

  • 30 gamberi freschi
  • 1 cipolla di Tropea dolce e croccante
  • 1 cetriolo piccolo
  • 400 gr di pomodorini ciliegini, del tipo allungato e belli sodi
  • alcuni “fogli” di pane carasau (quello sardo)
  • 4-5 acciughe
  • aceto
  • una mazzetto di basilico
  • sale e pepe o un pizzico di peperoncino

Cosa devi fare:

Pulisci e metti a bollire i gamberi in acqua bollente e salata per 7-8 minuti, lasciali intiepidire e tagliali a tocchetti. Lava e taglia a pezzettini minuscoli i pomodorini, il cetriolo e la cipolla a fettine sottilissime; lava, asciuga e straccia le foglioline di basilico; fai a pezzetti le acciughe. Mescola tutto insieme in una ciotola di vetro o porcellana. Condisci con sale, pepe o peperoncino, a gusto. Riponi in frigorifero fino a un’ora prima di mettere in tavola. Prima di servire, aggiungi il pane carasau spezzettato, una goccia di aceto e mescola. Lei, mia sorella, raffinatissima, la dispone in una o più terrine, che poi serve capovolte: vengono dei deliziosi parallelepipedi colorati che fanno un figurone. Io, sempre di fretta e più pratica la servo così, a mo’ di insalata. In ogno modo, è deliziosa e fresca!

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse