Carni

La Pasqua si avvicina! Che ne dite di portare in tavola questo capretto al forno con carciofi ripieni a modo mio?

28 Marzo 2015

Già, servito con i carciofi ripieni di mia invenzione, buonissimi!

capretto

carciofi ripieni

Insieme erano squisiti! Un abbinamento perfetto!!

capretto carciofo

Più pasquali di così! E adesso le ricette, senza contare che, insieme, servirei la ciambella salata allo yogurt, ricotta e pecorino (già su questo blog) e, prima, un antipasto che sarà la sorpresina di questa settimana!!! Ma arriverà soltanto venerdì: un vero scoop, una ricetta eccezionale, creata da un vero chef apposta per me ed emoticibo; dunque, per tutti voi! Una golosa sfida, e posso assicurare: squisita.

Per il capretto, me lo procuro molto buono e tenero. Lo lavo e lo lascio qualche ora unto di olio, con rosmarino e aglio. Poi lo dispongo in una teglia appena unta e con gli aromi sparsi lo metto in forno, anche 2 ore, ma piuttosto basso, a 180 gradi, prima coperto di carta stagnola, poi l’ultima mezz’ora scoperto. Se asciuga troppo aggiungo mezzo bicchiere di vino e salo solo, rigirandolo, negli ultimi 10 minuti. È buono, tenero e saporito.

Con le patatine origanine (lavi le patate le tagli abbastanza sottili, le disponi su una teglia con carta da forno e le cospargi di abbondante origano fresco poi inforni a 200 gradi per 40 minuti, di cui gli ultimi 10 sotto il grill, quindi sali) è strabuzzo. Ma io l’ho servito con questi strepitosi carciofi ripieni a modo mio. Eccoli, facili.

Cosa ti serve

  • 8 carciofi mammole, cioè senza spine rotondeggianti
  • 2 cucchiai di pangrattato 3 acciughe
  • 2 cucchiai di pecorino
  • un cucchiaio di capperi
  • mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva

Come devi fare

Pulisci i carciofi, estraendo la barbetta con un coltellino senza tagliarli, e via vi mettili a bagnini acqua acidula con limone. Quando li scoli, aprili un poco come se aprissi un fiore. Tieni da parte ad asciugare bene. Nel frattempo prepara la farcia versando in una ciotola il pangrattato, il pecorino, le acciughe e i capperi tritati, 2 cucchiai di olio. Mescola fino a ottenere una pappetta compatta con cui farcirai ogni singolo carciofo. Ora versa tutto l’olio in una casseruola che contenga tutto i carciofi capovolti dalla parte della farcia, disponili quando l’olio e il tegame sono caldissimi. Falli rosolare bene uniformemente, poi distendili in orizzontale, sala, pepa e copri. Lascia cuocere per circa 15 minuti, rigirando. E se asciugano troppo aggiungi pochissima acqua calda. Vengono saporiti, dal gusto deciso e un po’ rustico e con il capretto ci stanno che è una meraviglia!

Preferisco decisamente il Natale e l’inverno, come è ben noto ai miei seguaci, ma devo dire che ai fornelli anche la Pasqua è stuzzicante! E poi comincia la stagione degli amati asparagi! Siete pronte a mille ricette con questo regale e altezzoso ortaggio?

 

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse