Antipasti Blog Ricette

Il mio rientro sorprendente con il Budino salato al gorgonzola. Squisito!

10 settembre 2018

Le valigie sono state disfate, pulite e riposte. La lavatrice mi sta guardando sfinita dopo l’ennesimo lavaggio. La dispensa è stata riordinata e rimpinguata. I freezer ripuliti e già quasi pieni.

Si parte per questo nuovo autunno/inverno: un’altra manciata di lavatrici, qualche scorta di ragù e sarà già Natale. Siete pronti? Io, che non cambierei la mia vita con quella di nessuno (nemmeno con la Ferragni, che pure ha 30 anni meno di me e 1 milione di followers in più) un poco di malinconia ogni volta che si ricomincia con la vita di sempre ce l’ho.

Era così bello rimandare decisioni e proponimenti, ignorare la sveglia, prendere la bicicletta e rincorrere i gabbiani sul molo. Sarà quest’arietta frizzantina che stimola la voglia di fare, mentre la voglia di fare è ancora in vacanza; saranno le scadenze, le bollette da pagare, i buoni propositi che ormai sai che resteranno solo propositi…

La routine – anche la più gradevole – sarà pure rassicurante, ma è sempre ad alto rischio noia.  E allora sorprendiamoci! Per andare nello stesso posto, per esempio, cambiamo strada: vedremo nuovi scorci e nuovi portoni, a volte anche nuove buche, ma basta stare un po’ attenti per non finirci dentro.

In cucina, basta volerlo e le sorprese possono essere all’ordine del giorno. È sufficiente sostituire un ingrediente nella ricetta di sempre oppure regalare a un alimento salato l’aspetto di un dolce, come nel caso di questo budino, nato proprio per la voglia di sperimentare. Oggi è diventato un antipasto di morbida squisitezza, che preparo spesso quando voglio sorprendere e soddisfare i miei commensali.

BUDINO SALATO AL GORGONZOLA

Cosa ti serve (per 4 budini):

200 g di gorgonzola;
4 uova;
40 g di grana padano grattugiato;
0,8 dl di latte;
0,8 dl di panna fresca;
1 cuore di sedano;
40 g di mandorle a lamelle;
1 limone non trattato;
20 g burro,
sale e pepe q.b.

 

Come devi fare:

Elimina la crosta del gorgonzola, taglialo a tocchetti e disponilo in una ciotola a bordi alti. Unisci le uova, il latte, la panna, il grana padano, un pizzico di sale e una macinata di pepe. Se ti piace, puoi aggiungere anche una grattugiata di noce moscata.

Agisci con il frullatore a immersione, in modo da ottenere una crema ben omogenea. Imburra gli stampini e trasferiscili in una teglia o in una pirofila.

Riempi gli stampini con la crema di gorgonzola preparata, aiutandoti con un mestolo. Disponi la casseruola o la pirofila sulla griglia del forno a metà altezza e versa da una caraffa una quantità di acqua tiepida sufficiente ad arrivare a 3/4  dell’altezza delle pareti degli stampini.

Cuoci i budinetti a 120 gradi per circa un’ora. Nel frattempo, tosta in una padella antiaderente le mandorle a lamelle, per 2 minuti. Togli le mandorle dalla padella e sciogli 20 g di burro. Unisci 3-4 coste di sedano a rondelle sottili e cuocile per 2-3 minuti. Spegni e aggiungi la scorza di limone tagliata a julienne.

Fai intiepidire i budinetti nell’acqua del bagnomaria quindi sformali in piatti individuali e decorali con il sedano croccante e le lamelle di mandorle.

 

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse