Blog Carni Ricette

Agnello arrosto su cremina di piselli alla menta. E un cuore di neve per la Pasqua che verrà

16 Marzo 2016

Ma che freddo fa, ma che freddo faaaaa! La Pasqua si preannuncia freddina e così la saluto con questo bellissimo cuore di neve. E il calore di una deliziosa cucina di montagna. Suvvia, un po’ di suggestioni in mezzo a tanti ingredienti ogni tanto ci vuole. Siamo o non siamo un blog di cucina emotiva? Bella, no, la deliziosa cucina che segue?

Però è anche ora di pensare alla Pasqua, con questo arrosto di agnello in cremina di piselli alla menta.

Ecco la ricetta:

Cosa ti serve (per 6 persone)

800 g di agnello da fare arrosto, già tagliato in pezzi piccoli

12 costine di carrè d’agnello (un paio per commensale)

300 g di piselli freschi, già sgranati

6 patate medie

1/2 bicchiere di latte

2 cucchiai di parmigiano

1 noce di burro

1 rametto di menta

2 spicchi di aglio

1 rametto di rosmarino

6 cucchiai di olio extravergine d’oliva per l’arrosto più 4 per la crema di piselli

mezzo bicchiere di vino bianco o di brodo di verdura

4 scalogni

mezzo limone non trattato

Come devi fare

Prepara l’agnello, eliminando eventuali residui di carne dalle ossicine delle costine, separandole se sono unite, ma lasciando un po’ di parti grasse nei pezzetti di agnello, perché mantengono tenera la carne in cottura. Metti la carne, insaporita con sale e pepe, in una casseruola aggiungendo l’olio, l’aglio sbucciato, il rametto di rosmarino, i 4 scalogni mondati, metà della menta e la buccia grattugiata di mezzo limone. Copri con pellicola e lascia marinare in frigorifero per almeno 2 ore (o anche tutta la notte).

Lava e metti a bollire le patate in acqua fredda con un pizzico di sale grosso.

Accendi il forno a 200 gradi. Quando è caldo inforna l’agnello, dopo aver rimosso la pellicola e aver ricoperto con carta stagnola l’osso di ogni costina affinché non bruci.

Inforna, sfumando ogni tanto col vino oppure con brodo e rigirando i pezzi di arrosto: non deve seccare. Perché cuocia occorreranno circa 50 minuti.

Sbollenta per 10 minuti i piselli in acqua bollente e salata. Scolali e tienine da parte un terzo. Metti i restanti in un contenitore alto per passarli al mixer, aggiungendo l’olio e alcune foglie di menta tritata, sale e pepe. Frulla fino a ottenere una cremina liscia. Scola le patate, riducile in purea con lo schiacciapatate, così intanto si pelano anche. Raccogli la purea in una casseruola, aggiungi il latte tiepido, sale, parmigiano e la noce di burro. Mescola il tutto e tieni da parte: preparerai il purè solo all’ultimo.

Quando l’agnello è cotto, estrailo dal forno, rimuovi la stagnola dalle ossa delle costine e intanto metti sul fuoco la casseruola col purè: cuocilo per alcuni minuti a fuoco basso, mescolando con una frusta perché monti bene.

Impiatta versando alcuni cucchiai di cremina di piselli e menta, disponendovi sopra alcuni pezzetti di arrosto e un paio di costine, aggiungendo un paio di quenelle di purè di patate e decorando con alcuni pisellini interi che avevi tenuto da parte.

 

 

Un cuore di neve in alta montagna

 

 

L'angolo suggestivo di una adorabile cucina di montagna

L’angolo suggestivo di una adorabile cucina di montagna. Vorrei che fosse mia!

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse