Blog Primi

Zuppa imperiale a modo mio, e nel mio brodo. Che adesso è diventato di moda anche a New York, rigorosamente di carne, nel bicchiere da passeggio a 9 dollari

15 gennaio 2018

Confesso che lo vorrei assaggiare. Ho sentito dire che ci aggiungono un pizzico di zenzero (da provare) e uno di curcuma (per quanto questa spezia faccia bene, mi permetto di diffidare). Sto parlando del brodo made in Usa.

Pare infatti che gli americani abbiano scoperto il brodo di carne, a modo loro. Il brodo oltreoceano, insomma, è diventato una vera e propria moda, lo vendono in tazze o bicchieri da passeggio e può costare fino a 9 dollari. Un po’ caro, ma se il mercato tira…

Come non pensare alla pentola che ha inondato, e inonda, di profumo e di vapore tutte le cucine della mia vita? Mia nonna faceva il brodo di carne ogni domenica. Io, la domenica, punto la sveglia per fare il brodo: occorrono circa 3 ore per farlo buono. Un’amica mi ha detto se ero pazza, poi è venuta a pranzo da me e non ha più detto nulla. Ammutolita da quel liquido caldo che riscalda il cuore prima ancora dello stomaco, che risveglia ricordi e schiarisce il cervello.

Si sposa con le minestre più buone e coi primi più confortevoli e in ogni cucina che si rispetti ci dovrebbe essere una pentola dedicata. Lo facciamo insieme? Così poi ci tuffiamo i cubetti di zuppa imperiale della ricetta che segue e avremo un pasto completo, perfetto per una serata fredda e uggiosa.

Riempi di acqua fredda, fino a 8 cm dal bordo, una pentola capace. Tuffaci un paio di carote ben lavate, due o tre gambi di sedano mondati e lavati, una cipolla adeguatamente spellata, alcuni grani di pepe nero, un paio di pomodorini ciliegini. E, se vuoi un buon brodo, aggiungi anche la carne a freddo: 400 g di polpa di manzo, un pezzo di biancostato con il suo grassettino, un quarto di gallina o di cappone, a cui avrai tolto per bene i residui delle piume bruciacchiandoli sulla fiamma dei fornelli. Metti la pentola su fiamma viva, copri e porta a bollore; quando l’acqua comincia a bollire, abbassa la fiamma, aggiungi un poco di sale grosso, ricoperchia e fai andare il tutto per almeno 3 ore.

Praticamente te lo dimentichi, anche se la pentola non te lo permetterà, perché comincerà a diffondere per casa il profumo irresistibile delle cose buone. E tante goccioline di vapore, in cui sarà bello perdersi. Quando è pronto, rimuovi carne e verdure, e filtra il liquido d’oro, per ottenere un limpido consommé in cui specchiare le tue inquietudini e vederle magicamente dissolversi: non c’è nulla infatti che non curi una buona tazza di brodo caldo. Tutto made in Emilia. Per quello made in Usa forse c’è ancora un po’ di strada da fare…

Limpido, dorato, corroborante. Il comfort food per eccellenza adesso è una moda anche n Usa. In casa mia, quello di carne lo facciamo da sempre…

Limpido, dorato, corroborante. Il comfort food per eccellenza adesso è una moda anche n Usa. In casa mia, quello di carne lo facciamo da sempre…

 

ZUPPA IMPERIALE IN BRODO DI CARNE
Cosa ti serve (per 4 persone)
1 litro e mezzo di brodo di carne*
3 uova
2 cucchiai di farina bianca
3 cucchiai di semolino
3 cucchiai abbondanti di parmigiano reggiano grattugiato
50 g di burro
1 pizzico di sale
una grattugiata di noce moscata
*come fare il brodo di carne è scritto nel pezzo.

Come devi fare
Rompi le uova in una ciotola, aggiungi le farine a pioggia e sbatti subito bene per evitare grumi. Versa il parmigiano e il burro tiepido, che avrai fuso precedentemente a bagnomaria per evitare che cuocia, poi il sale e la noce moscata. Sbatti bene il tutto con fruste a mano fino a ottenere una crema piuttosto densa e omogenea. Versala in una teglia rettangolare piuttosto grande (il preparato deve venire di spessore basso), foderata di carta da forno bagnata e ben strizzata, e livella il composto con una spatola. Inforna a 180 gradi per circa 20 minuti, finché il tutto sarà cotta e lievemente dorato in superficie. Aspetta che si raffreddi e poi taglia la preparazione a striscioline e quindi a cubetti abbastanza piccoli. Al momento di servire la tua zuppa imperiale, versa in ogni piatto una manciatona di cubetti e quindi aggiungi il brodo di carne bollente. A piacere cospargi ancora con parmigiano grattugiato e un altro pizzico di noce moscata.

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse