Eventi

Festeggiamo l’estate con un evento sparkling e i vini amici delle cantine I Gessi

12 Giugno 2016

Festeggiamo l’estate con un evento sparkling e i vini amici delle cantine I Gessi. Pare infatti che l’estate stia arrivando (quando il clima lo consentirà) e allora brindiamo con i vini delle Cantine I Gessi. Che hanno partecipato il 6 giugno scorso a un evento molto, molto frizzante. (E poi quel giorno è stato anche il mio compleanno, quindi il cin cin ci sta proprio bene!).

Titolo dell’appuntamento, indetto dall’Associazione Italiana Sommelier, Sparkling Classic Summer: tanti assaggi, molto successo.

<un evento per assaggiare i vini dell'estate 2016

Ecco la locandina dell’evento che si è svolto il 6 giugno scorso al Westin Palace Hotel di Milano, per assaggiare vini frizzanti. Con la partecipazione delle Cantine I Gessi

Festeggiamo l’estate con un evento sparkling, che in inglese vuol dire frizzante.

Molti dicono che io lo sia, sparkling: potevo allora ignorare un evento del genere? Comunque, sono stati in molti a non ignorarlo, visto che il Westin Palace Hotel era strapieno di produttori, sommelier e intenditori.

E con vini delle Cantine I Gessi, della Famiglia De Filippi. Una rinomata azienda del Pavese, ben condotta e altrettanto… spumeggiante.

Un po’ di storia di questa Cantina. La fondazione della cantina De Filippi – i Gessi risale al secolo scorso, addirittura al 1907. La prima generazione produceva vino per le famiglie dei paesi vicini. Dal 2000 ad oggi la strategia aziendale è stata quella di migliorare sempre più la produzione, incrementando la proprietà dei vigneti. La gestione dei vigneti e la vinificazione avvengono con le più moderne tecnologie, rispettando le tradizioni, la passione e l’ambiente.

Rispettosi quindi anche della natura, l’attuale proprietario Fabio De Filippi, erede di Pino e Franco, cura tutte le fasi vegetative della vite, fino all’arrivo del frutto in cantina , dove poi segue tutta la vinificazione, con competenza e passione.

È la famiglia il centro dell’azienda. E questo ci piace! Emilio e Fabbio (si scrive proprio così, con due “b” e non sono nemmeno romani de Roma!), con la loro lunga esperienza, coordinano e controllano tutte le operazioni, dai vigneti alla cantina. La quinta generazione è già entrata in azienda con Alessandro e Federico.

Del resto, si può fare qualcosa di buono, in generale, senza quei ingredienti quali armonia familiare, competenza e passione?

No. Ecco che l’azienda si estende su 27 ettari circa di terreno nell’Oltrepò Pavese (a 50 km a sud di Milano), a circa 200-300 metri di altezza. Clima perfetto per la produzione delle uve grazie a inverni non troppo freddi, pioggia mai troppo abbondante e ventilazione gradevole durante tutto l’anno.

Una veduta della cascina i Gessi nell'Oltrepo pavese

Una veduta della tenuta I Gessi, della Famiglia De Filippi, a Oliva Gessi, nell’Oltrepò Pavese, dove si producono vini con uva Barbera, Pinot, Cabernet Sauvignon e Riesling.

Oliva Gessi è una piccola località situata in Oltrepò Pavese. È una delle aree di produzione con la più alta densità di vigneti, grazie al suo particolare clima: secco in inverno e dolcemente ventilato in estate. I più importanti vini prodotti a Oliva Gessi sono: Pinot Nero, Riesling Renano e Bonarda.

La Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC, il Riesling Renano altrettanto DOC, il Pinot Grigio DOC Crocetta a un delizioso Pinot Nero Rosè IGT Tassia, persistente e corposo, che io personalmente adoro associare ai crostacei, questione di gusti! E poi le bollicine!!! Con il metodo Classico Brut DOCG, fresco, avvolgente e segoso, dicono i produttori. Quello con cui abbiamo brindato al mio compleanno, aggiungo io!

I Gessi è stata tra le prime aziende ad aderire ai programmi della comunità che prevedevano un’agricoltura a basso impatto ambientale, mettendo tutti i terreni in conversione per ottenere la certificazione di azienda certificata biologica. E questo va tutto a loro onore! (Per info: twitter Defilippi Winery@igessiwines).

Come azienda biologica, poi, loro utilizzano solo porodotti a base di rame e zolfo in polvere: zero insetticidi chimici. E anche questo è un altro merito. E allora: cin cin a tutti!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply