Blog

Una sana passione: il cavolo nero. Da provare anche saltato in padella

13 Gennaio 2015

Emoticibo cavolo nero

Con proprietà salutistiche ben note e scientificamente sostenute, tutta la famiglia dei cavoli, o delle crucifere, è una grande alleata di benessere.

E in cucina, nessun componente escluso, è un dono della terra che si presta a ricette gustose, appaganti, ricche eppure leggere. Ma per me, come è ormai noto, tra tutti i cavoli e quello nero che vince la sfida del gusto. E poi come è bello! Detto anche cavolo toscano, perché è quello della ribollita, cavolo a penna o cavolo senza testa, perché non forma la classica palla di foglie come fanno gli altri cavoli, ha un colore unico: quello del verde scuro, così scuro da sconfinare quasi nel blu.

Lo uso nelle zuppe, con i legumi e anche con il pesce – che buona la zuppetta cavolo, ceci e cozze! – ma anche così, come delizioso contorno, semplicemente bollito o tagliato a striscioline che, ben scolate, faccio saltare in padella con olio, aglio, peperoncino e poco sale.

Gustoso e saporito dono dell’inverno più dolce, che la mia amica Paola, sposata a quel toscanaccio (affettuoso) del Francesco, mette in una minestra di polentina lenta lenta, che è una bontà e che presto realizzerò, mettendovi al corrente della sua antica ricetta segreta.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply