Blog Verdure & C.

Per dica33 mi sono occupata di cardi e ho scoperto che fanno benissimo. Trovarli è stata una caccia al tesoro, ma poi li ho fatti in teglia, alla scamorza affumicata

13 gennaio 2016

La parte più divertente è stata la caccia per tutta Milano a un cardo gobbo. E pensare che è di stagione! Prima di Natale era ovunque; ieri – 12 gennaio – non essendo riuscita a gironzolare per il mercato quanto mi pareva e mi piaceva, me lo sono andata a cercare un po’ in giro: un’impresa ardua. Ma siccome sono un tipo tenace e testardo – specie in cucina – naturalmente ho vinto io!

Ecco il mio trofeo!

cardo crudo1

Ma prima di svelarvi come è andata a finire la mia caccia al cardo, e darvi la ricetta, vorrei pubblicare questa piccola filastrocca, che mi è stata richiesta da un editore di minuscoli e preziosi gioielli di editoria di nicchia; una collana di delicate serigrafie con piccoli e buffi testi: gliel’ho scritta l’inverno scorso, torna buona adesso…

Fiore di cardo
fiorì in ritardo
ma poi l’inverno ci rallegrò.
Ed il suo cuore,
croccante e amaro,
molte papille assai deliziò.

Carina, no? Ma torniamo alla nostra caccia al cardo gobbo! È stata divertente e anche un po’ ridicola questa caccia al cardo da parte di un’arrapata food blogger che voleva impossessarsene a tutti i costi!

Avevo in mente una ricetta già portata a tavola con successo nei giorni di festa, ed è quella che troverete qui di seguito:

Cardo in teglia con veli di scamorza affumicata. Niente di più semplice e di più buono!

In realtà, però, non è la ricetta che troverete ben presto sul sito dica33, nella mia rubrica Le ricette della salute, perché – cercando disperatamente il cardo ieri mattina – ho avuto modo di intrattenere una mezza relazione con un fruttivendolo di zona (ehi, non pensate male! niente di esaltante). Ma flirtare è servito, in quanto mi sono portata a casa una ricetta che sto provando e che – riveduta e corretta, come è mio costume, ma soprattutto alleggerita com’è nella natura dei piatti proposti per la rubrica su dica33consegnerò oggi come ricetta della salute! 

Per ora, ecco la ricetta più semplice ma altrettanto gustosa. E sana!!! Sapeste quante virtù si nascondono tra le foglie croccanti e contorte di questo brutto, strepitoso e interessante ortaggio!

È antiossidante, depurativo del fegato, anti febbre e anti stress! Ce n’è per consumarne a chili, finché l’inverno ce lo regala e finché il mercato ce lo propone!

A proposito, dicono che non sia facile da trovare perché nessuno vuole pulirlo!! Balle! È facile! Richiede solo un poi di manualità per non pungersi, perché nascoste tra le coste – come un uomo che all’apparenza sembra tranquillo e poi si rivela un birichino – si nascondono insidiose spine… Ma, con gli squali che ci sono in giro, non ci spaventeremo mica per così poco?

teglia cardi scamorza

Come ottenere questa fumante e croccante meraviglia? Così…

Cardo in teglia con veli di scamorza affumicata

Cosa ti serve

1 cardo di medie dimensioni

1 limone

alcune fette di scamorza affumicata e tagliata sottile (al super c’è già pronta all’uso!)

2 cucchiai di olio

altri 2 cucchiai di olio o una noce di burro per ungere la teglia

sale e pepe

Come devi fare

Pulisci il cardo senza farti male con le spine, butta le foglie più dure e coriacee, elimina i filamenti duri laterali ogni costa e poi taglia le coste a tocchetti. Mettili a bagno via via in acqua acidulata con limone, sennò l’ortaggio annerisce (vedi foto sotto).

cardo crudo a bagno

Fatto? Ora porta a bollore una pentola di acqua, aggiungi anche lì il succo di limone, quando bolle sala e buttaci i tocchetti di cardo.

Ci vorranno circa 30 minuti perché diventino teneri e addomesticabili.

Dopodiché li scoli, li lasci intiepidire, li condisci con poco olio, li aggiusti di sale e pepe e nel frattempo ungi una teglia che li contenga, glieli versi, distribuendoli bene e sopra disponi i veli di scamorza. Inforni per circa 15-20 minuti a 200 gradi e avrai un piatto con un sapore inconfondibile!

 

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse