Blog Ricette

Suggestioni ischitane, da un pezzetto di vacanza di fine stagione. Coi pomodorini a essiccare e questo piatto per finire gli avanzi

27 Settembre 2016

Mi sono innamorata di quest’angolo di cucina. In pietra, a Ischia. Fuori settembre impazzava, le onde si infrangevano sugli scogli, il profumo dell’uva invadeva l’aria. Era soltanto settimana scorsa e ovunque andavi, sulla testa ti ritrovavi grappoli di pomodorini a essiccare.

suggestioni-ischitane-2

In una cantina, ho assaggiato questa deliziosa caponata ischitana, che a differenza di quella siciliana, alle melanzane (facoltative) aggiunge – di fatto – i pomodorini, il basilico e soprattutto il pane raffermo, l’ingrediente principale.
È il motivo per cui è nata la ricetta: riciclare il pane secco. 

E se prepari questa delizia il giorno prima, il suo sapore sarà ancora più intenso e irresistibile. È un piatto antico, della tradizione e così mediterraneo che ti arriva al cuore. E lì, dove l’ho gustata, la fanno in questo modo…

CAPONATA All’ISCHITANA

Caponata ischitana: qui il pane raffermo la fa da protagonista. Insieme coi pomodorini e, a piacere, le melanzane

Caponata ischitana: qui il pane raffermo la fa da protagonista. Insieme coi pomodorini e, a piacere, le melanzane

Cosa ti serve

500 gr di pane raffermo
30-35 pomodorini ciliegini o pendolini
1 cipolla
2 melanzane
olio extravergine d’oliva
2 scatolette di tonno
sale grosso e fino
pepe nero macinato al momento
basilico

Come devi fare

Comincia col tagliare il pane raffermo, prima a fette, poi a dadini. Trasferiscilo in un’ampia ciotola possibilmente di coccio, bagnalo con acqua calda, quanto basta per ammollarlo, copri con pellicola e tieni da parte.

Lava e asciuga bene il basilico. Lava e taglia a metà i pomodorini, condiscili con poco sale fino, olio e basilico. Copri con pellicola e tieni da parte.

Lava e spunta le melanzane, tagliale a dadini e cuocile in poco olio prima falle rosolare bene, poi aggiungi un pizzico di sale grosso e copri; abbassa la fiamma e falle cuocere per circa 20 minuti.

Pela e taglia a fette sottili la cipolla. Scola il tonno dell’olio di conservazione e sminuzzalo.

Prendi il pane è ammollato, scola l’eventuale acqua in eccesso, aggiungi poco sale fino, i pomodorini conditi, le melanzane, il tonno e la cipolla. Insaporisci con una macinata di pepe nero e mescola.

Lascia riposare la caponata a temperatura ambiente almeno due ore prima di servirla, affinché tutti sapori si possano confondere per bene, per la gioia del tuo palato.

Ti potrebbero interessare anche

Nessun Commento

Lascia un commento



I MIEI LIBRI

Per acquistare uno o più volumi delle Ricette del Sorriso, realizzati per aiutare i bambini con gravi malformazioni facciali e labio-palatoschisi vai su:
 

Logo Operation Smile

logo smilehouse